Esercito Italiano

Le targhe dell'esercito italiano iniziarono ad essere emesse nel 1947, dopo l'abolizione della monarchia e l'instaurazione della repubblica italiana nel 1946. Per saperne di più sulle targhe militari precedenti, dai un'occhiata alle targhe del Servizio Militare e del Regio Esercito nella pagina delle targhe militari storiche.

1947-1979: le targhe dell'esercito emesse prima del 1979 avevano solo numeri disposti su due righe: inizialmente, dal 1946 al 1968, erano 5 numeri (fotografie numero 1 e 2), successivamente diventarono 6 numeri (fotografia numero 4. I veicoli corazzati (fotografia numero 5) costituiscono un'eccezione dal momento che hanno sempre avuto targhe con 6 numeri. Alcune di queste targhe avevano un sigillo che le legava al veicolo (fotografie numero 2, 4 e 7), ma oggi questo non è più in uso, sebbene ignori il momento in cui fu abbandonato. Ogni tipo di veicolo aveva un set di targhe ben definito secondo le tabelle sotto riportate.

1946 - 1968
1 - 999
Veicoli speciali
1.000 - 9.999
Motoveicoli
10.000 - 29.999
Veicoli da ricognizione e utilitarie
30.000 - 34.999
Autovetture
34.500 - 38.999
Rimorchi leggerei a un asse (**)
39.000 - 39.999
Veicoli da ricognizione
40.000 - 49.999
Autocarri e mezzi speciali
50.000 - 59.999
Rimorchi (**)
60.000 - 64.999
Furgoni e ambulanze
65.000 - 67.999
Rimorchi leggeri a un asse (**)
68.000 - 69.999
Rimorchi (**) (foto 3)
70.000 - 99.999
Autocarri e autobus
100.000 +
Mezzi corazzati e blindati (*) (foto 5)
1968 - 1980
100.000 - 199.999
Mezzi corazzati e blindati (*) (foto 5)
250.000 - 299.999
Motoveicoli (foto 11)
350.000 - 399.999
Veicoli da ricognizione e semoventi (foto 12)
450.000 - 499.999
Autovetture generali (foto 4)
600.000 - 699.999
Autocarri, autobus, ambulanze e mezzi pesanti
820.000 - 899.999
Rimorchi a un asse (**) (foto 7)
900.000 - 999.999
Rimorchi a due assi (**) (foto 8)

(*) Su queste targhe era presente il simbolo di una fiamma, come si può vedere nella fotografia numero 5, già utilizzato su veicoli simili del Regio Esercito e, forse, sono ancora oggi emesse.
(**) Tutte le targhe di rimorchi, oltre ai numeri, avevano una R rossa, come si vede nelle fotografie numero 3, 7 e 8, sebbene disposta in posizione diversa: dopo i numeri prima del 1968 e più piccola dopo le lettere EI dopo il 1968.

Targa EI
Foto 1: 1946 - 1968
Targa EI
Foto 2: 1946 - 1968
Targa EI da rimorchio
Foto 3: 1946 - 1968 (rimorchio)
Targa EI
Foto 4: 1968 - 1979
Targa EI per veicolo corazzato
Foto 5: 1945 - Oggi (?) (veicolo corazzato)

Targa EI anteriore
Foto 6: 1968 - 1979 (anteriore)

Targa EI da rimorchio
Foto 7: 1968 - 1979 (rimorchio)
Targa EI da rimorchio
Foto 8: 1968 - 1979 (rimorchio)

Alessandro Libanore ha trovato alcune targhe EI il cui numero inizia con lo zero (fotografie numero 9 e 10): al momento, però, non è noto su quali veicoli fossero montate o quale significato particolare avessero. Guglielmo Evangelista ha proposto che potevano far parte di lotti di riserva pronti ad essere usati nel caso in cui dovessero essere requisiti dei veicoli civili, esattamente come era già accaduto in passato nella seconda guerra mondiale con le targhe del Regio Esercito. A sostegno di questa ipotesi c'è il fatto che targhe simili non sono mai state viste da nessuna parte, l'analoga esperienza del 1940 già citata, e il fatto che, appunto, l'Esercito ha sempre a disposizione del materiale che può diventare necessario all'improvviso in caso di conflitto.

Targa EI con zero iniziale Targa EI con zero iniziale
Foto 9 e 10: Targhe con zero iniziale

Le targhe per motocicletta avevano i numeri disposti nello stesso modo, ma erano di forma quadrata, come mostrato nella fotografia numero 11. La fotografia numero 12, pur avendo il formato di una targa da motocicletta, per la sua numerazione era usata su un veicolo da ricognizione: evidentemente non c'era posto per adattare una targa di dimensioni normali.

Targa EI da motocicletta
Foto 11: 1968 - 1996
(motocicletta)
Targa EI
Foto 12: 1981 - Oggi
(veicolo da ricognizione)

1979-1996: nel 1979 furono introdotte anche le lettere e le targhe furono ridotte ad una sola riga, con il formato EI * 000 AA, dove * è una stelletta verde. Questa modifica, comunque, interessò soltanto le autovetture (fotografia numero 13), i mezzi leggeri e i rimorchi, in cui la "R" sostituì il primo numero (fotografia numero 14). I mezzi corazzati e blindati continuarono ad usare targhe con soli numeri.

Targa EI
Foto 13: 1979 - 1996
Targa EI da rimorchio
Foto 14: 1979 - 1996 (rimorchio)

1996-Oggi: un'ulteriore cambiamento è avvenuto nel 1996: le due lettere sono state anteposte al numero, così il formato è diventato EI * AA 000, sono stati aggiunti un disco verde tra le lettere e i 3 numeri e la scrittina EI piccola sotto la stella, e la numerazione è ripartita da AA 000 (fotografie numero 15 e 16). Anche le targhe delle motociclette sono cambiate, assumendo il formato A 000 (fotografia numero 17), così come i rimorchi ora hanno la scritta rossa "RIMORCHIO" per intero in alto, invece della sola R che è stata rimossa e, anche per questi, ore le lettere precedono i numeri (formato EI * AA 00). Anche in questo caso i mezzi corazzati, i blindati e le motociclette hanno continuato ad usare le targhe precedenti con soli numeri.

Targa EI
Foto 15: 1996 - Oggi (2 righe)
Targa EI
Foto 16: 1996 - Oggi (1 riga)
Targa EI da motocicletta
Foto 17: 1996 - Oggi (motocicletta)

Prova: l'Esercito Italiano ha anche alcune targhe di prova: in passato queste avevano forma triangolare, con le lettere EI sulla prima riga, un numero sulla seconda e la scritta PROVA in nero sulla terza. Dal 1985 queste targhe sono diventate rettangolari, con le scritte sempre su tre righe o su due soltanto, come è possibile vedere nella fotografia numero 18, e con la scritta PROVA in rosso. Guglielmo Evangelista mi ha detto di aver visto nel 2001 un nuovo tipo di targa di prova: è costituito da una sola riga, con le lettere E.I. sulla sinistra, la stellina dell'esercito sopra una piccola P verde in mezzo (come per le nuove targhe di prova normali) e poi un numero di 3 cifre a destra.

Targa EI di prova
Foto 18: Targa di prova

Veicoli storici: Marcello Gallina mi ha fatto sapere che nel 2004 è stata introdotta una nuova targa realizzata apposta per i veicoli storici. È simile alle normali targhe dell'esercito, con la sigla EI in rosso, la stellina verde, la sigla VS (veicolo storico) in verde, il dischetto verde e il numero nero di tre cifre. Al momento, però, non è disponibile nessuna fotografia di queste targhe.

Moltissimi ringraziamenti a Marcello Taverna per tutte le fotografie qui mostrate, ad eccezione delle numero 1, 9 e 10 che mi sono state mandate da Alessandro Libanore, delle numero 2, 6 e 15 che mi sono state mandate da Adolfo Arena e della numero 18 che mi è stata inviata da Roberto Pola. Un grazie di cuore anche a Guglielmo Evangelista per tutte le spiegazioni e i dettagli che mi ha fornito su questo argomento.




Home
Targhe a Roma by Michele Berionne