Guardia di Finanza

A partire dal 1946 e fino al 1981 le targhe della Guardia di Finanza hanno avuto la sigla GdiF in rosso sulla prima riga (abbastanza ovviamente GdiF sta per Guardia di Finanza) e un numero nero di quattro cifre sulla seconda, come si può vedere nella prima fotografia. Le motociclette avevano targhe uguali, ma con cinque numeri, a partire da 10.000 (fotografia numero 5): per questo motivo quando le targhe delle automobili raggiunsero il numero 9.999 si passò direttamente al numero 12.000, lasciando uno spazio vuoto per altre eventuali motociclette. I rimorchi avevano una targa molto simile, ma con soli tre numeri a partire da 001 seguiti da una R rossa (fotografie numero 3 e 4).

La numerazione è cambiata sostanzialmente nel 1981, quando il formato è diventato GdiF * 000 AA, dove * è una stellina verde, uguale a quella già in uso per i veicoli dell'esercito italiano (fotografia 2). In ogni caso questa modifica sembra non aver interessato le motociclette e i rimorchi.

Targa GdF
Foto 1: 1946 - 1981
Targa GdF
Foto 2: 1981 - Oggi
Targa GdF
Foto 3: Rimorchio
Targa GdF
Foto 4: Rimorchio ?-Oggi
Targa GdF
Foto 5: Motocicletta

Prima del 1946 le targhe della Guardia di Finanza avevano la sigla R.G.diF. che sta per Regia Guardia di Finanza.

Moltissimi ringraziamenti a Marcello Taverna per le prime due fotografie, a Paolo Troncatti per la terza e a Roberto Pola per la numero 4. La fotografia numero 5 è stata presa dal sito web Mezzi di Emergenza.




Home
Targhe a Roma by Michele Berionne