Polizia

Le targhe della polizia sono state introdotte nel Febbraio del 1941, mentre in precedenza erano utilizzate targhe civili oltre a quelle dei corpi di milizia fascisti, le cui sigle sono presenti nella sezione delle targhe fasciste.

Auto: tutte le targhe della Polizia prodotte tra il 1945 e il 1983 avevano i caratteri della parola POLIZIA in rosso e della stessa dimensione dei numeri (fotografia numero 1) e, data la lunghezza della parola, erano necessariamente composte di due righe. Le targhe anteriori, al contrario, avevano una sola riga ed erano di dimensioni assai ridotte (fotografie numero 2). Successivamente, nel 1983, le targhe anteriori sono diventate del tutto identiche a quelle posteriori e i caratteri della scritta POLIZIA sono stati decisamente ridotti (circa 3 cm) rispetto a quelli usati per il numero (circa 6 cm), come si può vedere nella terza fotografia. Infine, nel 1989 la numerazione, giunta fino al numero 79999 in modo crescente, è ricominciata da A0000, con una lettera in prima posizione, senza, peò, cambiare l'aspetto della targa (fotografia numero 4). Oltre a questi cambiamenti maggiori, ci sono poi stati negli anni molti "ritocchi" che però hanno interessato solo l'aspetto di alcuni numeri.

Polizia
Foto 1: 1945 - 1983 (posteriore)
Polizia
Foto 2: 1945 - 1983 (anteriore)
Polizia
Foto 3: 1983 - 1989

Polizia
Foto 4: 1989 - Oggi

Moto: le targhe per motocicletta utilizzano una numerazione promiscua a quella della auto e, pertanto, hanno una storia identica: nelle fotografie qui sotto sono mostrati in ordine cronologico alcuni esempi. Inizialmente avevano soltanto un numero, mentre a partire dal 1989 la numerazione è ripartita utilizzando il formato A0000. Come già detto, in passato i numeri delle targhe delle moto erano mischiati con quelli delle targhe delle auto, mentre recentemente è stato riservato il blocco di numerazione da G0000 a G9999.

Polizia
Foto 5: 1945 - 1983 (motocicletta)
Polizia
Foto 6: 1945 - 1983 (motocicletta)
Polizia
Foto 7: 1983 - 1989 (motocicletta)
Polizia
Foto 8: 1989 - Oggi (motocicletta)

Rimorchi: i rimorchi hanno la scritta "rimorchio", a volte in nero, altre in rosso, per intero. In origine la targa era così costituita da un totale di ben tre righe: "POLIZIA" sulla prima, il numero sulla seconda e "rimorchio" sulla terza (o in certi casi sulla prima). In seguito si è tornati a due sole righe, con "POLIZIA" e il numero sulla prima e "rimorchio" sulla seconda. La numerazione dei rimorchi fa eccezione in quanto utilizza esclusivamente il gruppo di numeri da 20.000 a 21.999.

Polizia
Foto 9: rimorchio

Prova: la polizia dispone anche di un certo numero di targhe di prova. In passato queste avevano la scritta "PROVA" in nero, mentre successivamente sono state sostituite con delle targhe simili a quelle normali, ma con una P verde (fotografia numero 10).

Polizia
Foto 10: prova

Voglio ringraziare Adolfo Arena per le fotografie numero 1, 2, 5 e 6, Marcello Taverna per le fotografie 3 e 7, Pietro per la fotografia numero 9, e Roberto Grando per l'ultima fotografia.




Home
Targhe a Roma by Michele Berionne