Operazioni Militari in Spagna (1936-1939)

L'Italia partecipò alla guerra civile spagnola, combattuta tra il 1936 e il 1939, con un invio di truppe abbastanza imponente. Anche se la documentazione è piuttosto scarsa, posso dire con certezza che questi veicoli avevano delle targhe speciali: erano realizzate in metallo, di forma rettangolare con i caratteri su una sola riga anteriormente e di forma rettangolare meno pronunciata con i caratteri su due righe posteriormente. Lo sfondo era azzurro, mentre i caratteri e l'eventuale bordo erano di norma gialli, anche se talvolta era utilizzato il nero. Per quanto riguarda la sigle, erano certamente in uso:

Delle prime tre sigle è possibile trovare alcune fotografie qui sotto: dell'immagine della targa ATV si può vedere anche la foto completa nella pagina delle foto antiche (fotografia numero 23). Al contrario, delle targhe CTV ancora non ho nessuna immagine, ma la sua esistenza viene confermata da una lettera scritta da una persona che era presente all'epoca in Spagna in cui viene citata: "I nostri automezzi erano targati A.T.V., poi B.S. ed infine C.T.V.".

Oltre a queste sigle, inoltre, ce ne sono altre due il cui uso, però, non è certo:

Base Siviglia Base Siviglia
Foto 1 e 2: Base Siviglia (posteriore e anteriore)

Divisione Volontari del Littorio Divisione Volontari del Littorio
Foto 3 e 4: Divisione Volontari del Littorio (motocicletta e automobile)

Divisione Volontari del Littorio
Foto 5: Artiglieria Truppe Volontarie
Divisione Volontari del Littorio
Foto 6: Milizia Nazionale della Strada

Sono state realizzate anche delle targhe speciali della Milizia Nazionale della Strada, del tutto identiche a quelle utilizzate normalmente in Italia, ma con gli stessi colori utilizzati per le targhe in Spagna, giallo su sfondo azzurro (l'immagine numero 6 è un disegno di tali targhe e non una fotografia).

Sulle targhe utilizzate in Spagna esiste, inoltre, un piccolo mistero che riguarda le targhe dei veicoli della Croce Rossa Italiana presenti sul posto. In una fotografia, (clicka qui per vederla, ma è molto piccola e confusa) si vede un'ambulanza della Croce Rossa con la targa posteriore con il numero CRI 29068, disposta per esteso su una sola riga. Ma ad oggi una numerazione così alta non è stata ancora raggiunta!

Subito dopo la fine della guerra, tutte le targhe dei veicoli lasciati dalle truppe straniere, italiane e tedesche, in dotazione all'esercito spagnolo, furono sostituite con targhe ET (Ejercito de Tierra).

Voglio ringraziare in modo speciale Ernesto Vitetti per tutte le immagini presenti in questa pagina e per molti dei dettagli legati a queste targhe, oltre a Stirling D. Lowery, Marcello Taverna, Roberto Pola, Guglielmo Evangelista e Giancarlo Raposo per il loro contributo nel capire meglio questo argomento.




Home
Targhe a Roma by Michele Berionne